Mancato versamento dell’assegno di mantenimento :: Diritto & Consulenza

Mancato versamento dell’assegno di mantenimento

Pubblicato il 03 marzo 2010

In caso di separazione o divorzio, il fatto che la madre o il fratello maggiore economicamente autosufficiente provvedano ai bisogni della prole minorenne, non esclude la responsabilità del padre per il mancato versamento dell’assegno di mantenimento.

L’intervento economico degli altri congiunti, infatti, non elimina l’onere di fornire i mezzi di sussistenza a figli più piccoli, sicché se il genitore obbligato non adempie risponde del reato di cui all’articolo 570, secondo comma n. 2, del Codice penale.

Sul genitore obbligato, quindi, ricade sempre l’obbligo di fornire i “mezzi di sussistenza” di cui all’art. 570, comma secondo, n. 2, cod. pen., cioè il vitto e l’alloggio, ma anche gli strumenti che consentano, in rapporto alle reali capacità economiche e al regime di vita personale del soggetto obbligato, un sia pur contenuto soddisfacimento di altre complementari esigenze della vita quotidiana (quali, ad es., abbigliamento, libri di istruzione per i figli minori, mezzi di trasporto, mezzi di comunicazione.

Corte di Cassazione, Se. VI Penale – sentenza 2 febbraio 2010, n.4395

Clicca qui per consultare il testo integrale della sentenza.

Altri Articoli che Potrebbero Interessarti:
Articolo archiviato in: Maternità e Minori - |

Hai bisogno di una consulenza legale?

  1. (obbligatorio)
  2. (obbligatorio)
  3. (è richiesta una e-mail valida)
  4. (obbligatorio)