Assegnazione della casa familiare e convivenza more uxorio :: Diritto & Consulenza

Assegnazione della casa familiare e convivenza more uxorio

Pubblicato il 02 settembre 2009

Cassazione – Sezione prima – sentenza 18 dicembre 2007 – 16 aprile 2008, n. 9995

La Cassazione precisa come il criterio per l’assegnazione della casa familiare in caso di separazione, anche a seguito della riforma dell’art. 155, quarto comma, c.c., sia sempre quello della preferenza dell’assegnazione della casa coniugale al coniuge separato affidatario della prole, avendo tale istituto il compito di soddisfare l’interesse della prole alla conservazione dell’habitat domestico, inteso come centro degli affetti, interessi e consuetudini nei quali si esprime e si articola la vita familiare.

Altri Articoli che Potrebbero Interessarti:
Articolo archiviato in: Separazione Divorzio e Convivenza - | ,

Hai bisogno di una consulenza legale?

  1. (obbligatorio)
  2. (obbligatorio)
  3. (è richiesta una e-mail valida)
  4. (obbligatorio)