Nomina amministratore di sostegno :: Diritto & Consulenza

Nomina amministratore di sostegno

Pubblicato il 28 febbraio 2012

L’amministratore di sostegno può essere nominato quando il soggetto non ha la possibilità, anche solo parzialmente o temporaneamente, di provvedere ai propri bisogni.

Tale strumento, al contrario dell’interdizione e della inabilitazione, limita il meno possibile la capacità di agire, sicché il beneficiario può, comunque, compiere quelle attività nelle quali si estrinseca la cd. contrattualità minima e con essa la possibilità di soddisfare le esigenze della vita quotidiana.

Pertanto, la valutazione in ordine alla conformità della misura alla soddisfazione delle suddette esigenze, rimessa all’apprezzamento del Giudice del merito, deve essere compiuta avuto riguardo all’attività da svolgersi per conto del beneficiario, alla gravità ed alla durata della malattia, nonché alla natura ed alla durata dell’impedimento.

Tribunale Trento, 4 gennaio 2012, n. 10

Altri Articoli che Potrebbero Interessarti:
Articolo archiviato in: Sentenze - |

Hai bisogno di una consulenza legale?

  1. (obbligatorio)
  2. (obbligatorio)
  3. (è richiesta una e-mail valida)
  4. (obbligatorio)