Omissione Medica e Danni al Paziente: Nesso di Causalità :: Diritto & Consulenza

Omissione Medica e Danni al Paziente: Nesso di Causalità

Pubblicato il 18 dicembre 2009

In tema di responsabilità medica, il nesso di causalità tra condotta del medico e danno subìto dal paziente va accertato secondo la relazione probabilistica del “più probabile che non”.

Pertanto, si configura un nesso causale tra la condotta omissiva del medico e il pregiudizio subìto dal paziente quando si ritenga che la prestazione del medico, se prontamente ed adeguatamente effettuata, avrebbe avuto serie e apprezzabili possibilità di evitare il danno poi verificatosi.

La suprema Corte pertanto, in materia di accertamento del nesso di causalità ha superato la concezione tradizionale, passando dal principio della certezza degli effetti della condotta omissiva a quello della probabilità degli effetti  e della attitudine della condotta ad evitarli qualora fosse stata posta in essere.

CASSAZIONE CIVILE, SEZ. III, Sentenza 11 maggio 2009, n. 10743

Clicca qui per consultare la sentenza integrale.

Altri Articoli che Potrebbero Interessarti:
Articolo archiviato in: Responsabilità Medica - |

Hai bisogno di una consulenza legale?

  1. (obbligatorio)
  2. (obbligatorio)
  3. (è richiesta una e-mail valida)
  4. (obbligatorio)