Violenza Sessuale di Gruppo e Arresti Domiciliari :: Diritto & Consulenza

Violenza Sessuale di Gruppo e Arresti Domiciliari

Pubblicato il 01 febbraio 2012

Corte di cassazione – 20 gennaio – 1° febbraio 2011 n. 4377

Secondo la Corte di Cassazione, anche in caso di violenza di gruppo su persone minorenne,  è possibile concedere agli imputati una misura alternativa alla custodia in carcere, quali ad esempio gli arresti domiciliari.

Secondo la Corte, infatti, la custodia cautelare in carcere è obbligatoria solo per i mafiosi, sicché il pacchetto sicurezza, dato il carattere “meramente individuale” del reato di violenza sessuale di gruppo,  aveva operato una forzatura estendendo il trattamento previsto per reati di mafia a quelli di natura sessuale

Spetta al Giudice, quindi, al giudice il compito di valutare i singoli casi in cui può essere applicato un regime diverso dalla privazione della libertà.

Altri Articoli che Potrebbero Interessarti:
Articolo archiviato in: Reati contro la persona - |

Hai bisogno di una consulenza legale?

  1. (obbligatorio)
  2. (obbligatorio)
  3. (è richiesta una e-mail valida)
  4. (obbligatorio)