Ingiuria – espressioni offensive pronunciate con il movimento delle labbra :: Diritto & Consulenza

Ingiuria – espressioni offensive pronunciate con il movimento delle labbra

Pubblicato il 08 marzo 2012

Il reato di ingiuria sussiste anche nel caso in cui l’espressioni offensive, tipo  “faccia di troia, faccia di puttana”, siano state pronunciate non ad alta voce ma attraverso movimenti labiali.
Pertanto è giuridicamente corretta la condanna dell’imputato che abbia “compiuto movimenti labiali, espressivi di una delle parole usualmente utilizzate, per esporre in maniera volgare e diretta, nei confronti di destinatario di sesso femminile, un giudizio negativo sulla eticità di un suo comportamento o del suo stile di vita”.
Corte di cassazione –  5 marzo 2012 n. 8558

Il reato di ingiuria sussiste anche nel caso in cui l’espressioni offensive, tipo  “faccia di troia, faccia di puttana”, siano state pronunciate non ad alta voce ma attraverso movimenti labiali.
Pertanto è giuridicamente corretta la condanna dell’imputato che abbia “compiuto movimenti labiali, espressivi di una delle parole usualmente utilizzate, per esporre in maniera volgare e diretta, nei confronti di destinatario di sesso femminile, un giudizio negativo sulla eticità di un suo comportamento o del suo stile di vita”.
Altri Articoli che Potrebbero Interessarti:
Articolo archiviato in: Reati contro la persona - |

Hai bisogno di una consulenza legale?

  1. (obbligatorio)
  2. (obbligatorio)
  3. (è richiesta una e-mail valida)
  4. (obbligatorio)