Diffamazione a mezzo stampa con immagini raffiguranti mendicanti :: Diritto & Consulenza

Diffamazione a mezzo stampa con immagini raffiguranti mendicanti

Pubblicato il 05 febbraio 2012

Integra il reato di diffamazione pubblicare su quotidiani e giornali, la foto di mendicanti, immigrati o rom, associando a tali immagini articolo che affrontano problemi sociali o di criminalità, quali prostituzione, vandalismo o accattonaggio.

Tali immagini, secondo la Corte di Cassazioni, non possono essere considerate “neutre”, poiché è evidente la mortificazione e la lesione dell’onorabilità della persona che viene additata come “questuante”, “mendicante” “accattone”.

Di conseguenza, quando per esigenze di cronaca è necessario mostrare immagini di persone coinvolte in fenomeni sui quali grava un pesante giudizio negativo della collettività, è necessario sgranare l’immagine o coprire il volto.

Corte di Cassazione, 11 ottobre 2011-30 gennaio 2012 n.3721

Altri Articoli che Potrebbero Interessarti:
Articolo archiviato in: Reati contro la persona - |

Hai bisogno di una consulenza legale?

  1. (obbligatorio)
  2. (obbligatorio)
  3. (è richiesta una e-mail valida)
  4. (obbligatorio)