Nullità licenziamento :: Diritto & Consulenza

Nullità licenziamento

Pubblicato il 28 settembre 2009

Cassazione civile sez. lav. del 29 luglio 2009 n. 17612

È valido il licenziamento intimato prima della richiesta formale delle pubblicazioni di matrimonio presso il Comune. Il lavoratore licenziato durante il periodo in cui ha dato il via alla procedura per sposarsi, ma nel qual non è stata ancora redatta richiesta di pubblicazioni dall’ufficiale di stato civile, non può invocare l’ipotesi della nullità del provvedimento a causa di matrimonio. Non opera, infatti, la presunzione legale che il recesso sia stato intimato per tale motivo perché non rilevano gli atti prodromici alla richiesta di pubblicazioni. 

Consulta il testo integrale della sentenza  Cassazione civile sez. lav. del 29 luglio 2009 n. 17612

Altri Articoli che Potrebbero Interessarti:
Articolo archiviato in: Rapporti di lavoro - |

Hai bisogno di una consulenza legale?

  1. (obbligatorio)
  2. (obbligatorio)
  3. (è richiesta una e-mail valida)
  4. (obbligatorio)