Deroga o Modifica Regime della Comunione Legale :: Diritto & Consulenza

Deroga o Modifica Regime della Comunione Legale

Pubblicato il 22 settembre 2009

Qualora i coniugi decidano di escludere o modificare il regime della comunione legale sostituendolo con il diverso regime della separazione dei beni, tale volontà dovrà essere formalizzata tramite convenzione matrimoniale.

La convenzione matrimoniale è un accordo concluso tra i coniugi, che può essere stipulata (art. 162, terzo comma, c.c.), sia successivamente, sia antecedentemente, alla celebrazione del matrimonio; in quest’ultimo caso, gli effetti sono sospensivamente condizionati alla celebrazione medesima.

La forma richiesta, a pena di nullità, è l’atto pubblico (art. 162, primo comma, c.c.), oppure,  l’espressa dichiarazione all’atto di celebrazione del matrimonio (art. 162, secondo comma, c.c.).

L’art. 165 c.c. stabilisce che il minore ammesso a contrarre matrimonio è pure capace di prestare il consenso per tutte le relative convenzioni matrimoniali, che sono però valide solo se egli è assistito dai genitori esercenti la potestà, o dal tutore o dal curatore speciale, nominato a norma dell’art. 90 c.c.

Per l’inabilitato, invece, vale la regola generale della necessaria assistenza ad opera del curatore (art. 166 c.c.).

Altri Articoli che Potrebbero Interessarti:
Articolo archiviato in: Famiglia - |

Hai bisogno di una consulenza legale?

  1. (obbligatorio)
  2. (obbligatorio)
  3. (è richiesta una e-mail valida)
  4. (obbligatorio)