Esecuzioni Mobiliari: Domande Frequenti :: Diritto & Consulenza

Esecuzioni Mobiliari: Domande Frequenti

Qual’è l’oggetto della esecuzione mobiliare?

L’esecuzione mobiliare ha per oggetto beni mobili del debitore. Tali beni possono essere individuati e successivamente pignorati dall’ufficiale giudiziario tra quelli esistenti presso la casa del debitore o negli altri luoghi a lui appartenenti.

L’ufficiale giudiziario inoltre, se autorizzato dal giudice, può pignorare determinati beni che non sitrovano in luoghi appartenenti al debitore ma dei quali egli possa direttamente disporre.

Come si svolge il pignoramento mobiliare?

L’ufficiale giudiziario, munito di titolo esecutivo e precetto, si reca presso l’abitazione del debitore (o negli altri luoghi a lui appartenenti o dei quali egli ha la diretta disponibilità) e ricerca i beni da pignorare nei limiti del credito e delle presumibili spese processuali.

Nella scelta dei beni da pignorare deve preferire i beni che ritiene di più facile e pronta esecuzione con preferenza, in ogni caso, del denaro contante, oggetti preziosi e titoli di credito.

Individuati i beni da pignorare, l’ufficiale giudiziario ne determina approssimativamente il presumibile valore di realizzo (avvalendosi, se lo ritiene utile o su richiesta del creditore, dell’attività di un esperto stimatore).

Successivamente l’ufficiale giudiziario ingiunge al debitore (o in sua assenza a persona presente della famiglia o addetta alla casa o comunque non minore degli anni 14) di astenersi da qualunque atto di disposizione dei beni pignorati.

Per ultimo, procede alla nomina del custode dei beni pignorati. Di tali operazioni l’ufficiale giudiziario redige apposito verbale.

Pagina 1 Pagina 2 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5


Hai bisogno di una consulenza legale?

  1. (obbligatorio)
  2. (obbligatorio)
  3. (è richiesta una e-mail valida)
  4. (obbligatorio)