Pagamento oneri condominiali: non sussiste azione diretta nei confronti del conduttore :: Diritto & Consulenza

Pagamento oneri condominiali: non sussiste azione diretta nei confronti del conduttore

Pubblicato il 12 settembre 2009

Corte di Cassazione, Sezione II  Civile, Sentenza 21 maggio – 24 giugno 2008, n. 17201

Per il pagamento degli oneri condominiali, il condominio non ha azione diretta nei confronti del conduttore o di chi occupa in ogni caso l’appartamento senza esserne il proprietario.

La Cassazione ha infatti stabilito che, nel condominio, tutti i rapporti interni, di natura reale o obbligatoria e che si riferiscono alle cose comuni ed alla loro amministrazione, hanno titolo nel diritto di proprietà individuale dei singoli condomini e in quello di proprietà collettiva e non possono coinvolgere terzi.

Pertanto per i crediti relativi alla gestione delle parti comuni dell’edificio (a carico esclusivamente dei singoli condomini, come tra l’altro espressamente previsto dall’art. 1123 c.c) il condominio e, per esso, i singoli condomini possono agire esclusivamente nei confronti di altro condomino, ma non nei confronti del conduttore o comunque di chi occupa l’appartamento senza esserne il proprietario.

Non sussiste cioè azione diretta nei confronti del terzo.

Consulta il testo integrale della sentenza n. 17201 del 24.06.2008.

Altri Articoli che Potrebbero Interessarti:
Articolo archiviato in: Condominio - |

Hai bisogno di una consulenza legale?

  1. (obbligatorio)
  2. (obbligatorio)
  3. (è richiesta una e-mail valida)
  4. (obbligatorio)