Guida in stato di ebbrezza – uscita di strada del veicolo :: Diritto & Consulenza

Guida in stato di ebbrezza – uscita di strada del veicolo

Pubblicato il 17 febbraio 2012

Corte di cassazione – Sezione IV penale – Sentenza 21 dicembre 2011-16 febbraio 2012 n.6381
E’ contestabile  l’aggravante della guida in stato di ebbrezza  anche nel caso in cui l’auto sia sbandata ed  uscita di strada senza causare conseguenze al conducente o a terzi.
In questi casi, così come disposto dal Codice della Strada nel caso di guida con un tasso alcolico superiore al tetto fissato dalla legge ,  sarà possibile disporre la confisca del veicolo, la sospensione della patente per un anno,  la sanzione e l’arresto.
Secondo la Corte di Cassazione, infatti,  il concetto di incidente stradale non può essere limitato ai casi di investimento o di collisione tra autoveicoli e “non implica necessariamente la produzione di danni a cose proprie o altrui o lo scontro con altri veicoli o comunque il coinvolgimento di terze persone, con danni alle stesse”, poiché “è un incidente stradale qualunque situazione che esorbiti dalla normale marcia del veicolo in area aperta alla pubblica circolazione, con pericolo per l’incolumità altrui e dello stesso conducente”.
Corte di cassazione – Sezione IV penale – Sentenza 21 dicembre 2011-16 febbraio 2012 n.6381

E’ contestabile  l’aggravante della guida in stato di ebbrezza anche nel caso in cui l’auto sia sbandata ed  uscita di strada senza causare conseguenze al conducente o a terzi.
In questi casi, così come disposto dal Codice della Strada nel caso di guida con un tasso alcolico superiore al tetto fissato dalla legge ,  sarà possibile disporre la confisca del veicolo, la sospensione della patente per un anno,  la sanzione e l’arresto.
Secondo la Corte di Cassazione, infatti,  il concetto di incidente stradale non può essere limitato ai casi di investimento o di collisione tra autoveicoli e “non implica necessariamente la produzione di danni a cose proprie o altrui o lo scontro con altri veicoli o comunque il coinvolgimento di terze persone, con danni alle stesse”, poiché “è un incidente stradale qualunque situazione che esorbiti dalla normale marcia del veicolo in area aperta alla pubblica circolazione, con pericolo per l’incolumità altrui e dello stesso conducente”.
Altri Articoli che Potrebbero Interessarti:
Articolo archiviato in: Codice della Strada - | ,

Hai bisogno di una consulenza legale?

  1. (obbligatorio)
  2. (obbligatorio)
  3. (è richiesta una e-mail valida)
  4. (obbligatorio)