Invasione corsia riservata ai bus e Multa elevata dall’Ausiliario :: Diritto & Consulenza

Invasione corsia riservata ai bus e Multa elevata dall’Ausiliario

Pubblicato il 31 dicembre 2011

La Corte di Cassazione chiarisce i compiti dell’ausiliario del traffico, specificando che non è di sua competenza sanzionare l’automobilista che utilizza le corsie riservate ai mezzi pubblici.

I compiti riservati ai c.d. “vigilino”, infatti, si sostanziano nella sola contestazione della sosta e non si estendono alla circolazione.

Solo il “personale ispettivo delle aziende esercenti il trasporto pubblico”, essendo stato “nominativamente designato dal sindaco previo accertamento dell’assenza di precedenti o pendenze penali”, può elevare una contravvenzione per l’utilizzo della corsia riservata al bus.

Infine, la Cassazione sottolinea come non sia sufficiente che il verbale riporti la dicitura ausiliario del traffico, essendo necessario dimostrare che la nomina sia avvenuta con un provvedimento amministrativo “trasparente”.

Corte di cassazione – Sentenza 28 novembre-22 dicembre n.28359

Altri Articoli che Potrebbero Interessarti:
Articolo archiviato in: Codice della Strada -

Hai bisogno di una consulenza legale?

  1. (obbligatorio)
  2. (obbligatorio)
  3. (è richiesta una e-mail valida)
  4. (obbligatorio)